Apparato di recupero calore per impianti termici

La presente invenzione si riferisce ad una soluzione per il recupero dell'energia termica posseduta da fumi e gas di scarico di macchine termiche e dall'aria di raffreddamento e ventilazione degli stessi e/o dei loro organi e circuiti ausiliari o di altri macchinari.

 

I punti di forza dell'idea brevettuale sono:

- elevata semplicità realizzativa

- benefici economico-ambientali e ridotte emissioni inquinanti

- riduzione dei costi energetici

- flessibilità in termini di potenze termiche da recuperare e di quantità e tipologie di macchine da cui recuperare calore

- elevata affidabilità

 

La semplice ma innovativa idea progettuale consiste nell'abbinare un cogeneratore a monte di una tradizionale caldaia a tubi di fumo, anche già installata, in modo da sfruttare, teoricamente, la totalità dell'energia termica scaricata dal motore primo e quindi ridurre il consumo di combustibile in caldaia. L'acquisto di un cogeneratore permette, con piccole modifiche al sistema caldaia già presente, di produrre energia elettrica e di sfruttare totalmente o quasi il calore altrimenti scartato al fine di ottenere il massimo sfruttamento dell'energia primaria.

Piu' precisamente, i fumi del cogeneratore, a seconda delle richieste dell'utenza, possono intercettare appositi passaggi dei tubi di fumo in caldaia o, mediante una tubazione by pass, non entrare in caldaia. La caldaia funge dunque da apparato di recupero calore, rendendo cosi' non necessaria l'installazione di uno scambiatore collegato al motore primo, con conseguente riduzione dei costi d'acquisto dell'unità cogenerativa.

 

Brevetto Italiano n° 0001394354

Estensione Internazionale PCT/IB2010/001174 (Europa, USA, Cina, Russia, India)

 



Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa